Rosario Gallone in nomination! E non è un reality!

copertina del dvd

Da sempre, ma negli ultimi tempi con maggior frequenza, le soddisfazioni professionali legate al nostro lavoro di formatori hanno fatto sì che noi si proseguisse con convinzione sulla nostra strada. A dimostrazione che non abbiamo mai pensato che il nostro compito si esaurisse alla fine di un corso (più o meno lungo che fosse), negli ultimi due mesi abbiamo contribuito produttivamente ai lavori di due nostri ex allievi. Uno lo stiamo completando in queste ore (si tratta di un docu di Antonio Longo, Una storia invisibile, di cui presto vi diremo), mentre a settembre abbiamo completato la postproduzione di La palla a due punte di Gaetano Massa, di cui già vi abbiamo parlato su questo blog. Ebbene alla soddisfazione della Scuola Pigrecoemme per i riconoscimenti che La palla a due punte sta riscuotendo in giro per i festival, ora se ne aggiunge una personale:

 La palla a due punte ha ottenuto una candidatura per il miglior montaggio, curato da chi scrive, alla 32ma edizione del prestigioso SportFilmFestival di Palermo che si terrà dal 15 al 20 novembre prossimi. Grazie a Gaetano ed a tutti i nostri ex allievi che, col loro lavoro, ci incoraggiano a continuare, certi che abbiamo seminato bene e che ci sia ancora tanto terreno fertile. 

Pigrecoemme su Radio Club 91

Affezionati o meno alla buona vecchia radio, segnatevi l’appuntamento: mercoledì 10 novembre giovedì 11 novembre, alle ore 8, Radio Club 91 (90.80 fm), trasmetterà un’intervista a Corrado Morra, docente dei Corsi di sceneggiatura di Pigrecoemme. Di che si parlerà? Della nostra scuola di cinema preferita, of course 🙂
Mi raccomando: non mancate, ché poi vi interrogo!

Il 4 novembre un incontro aperto a tutti per presentare Recitazione 9

recitazione-9-b

Il 4 novembre 2010 alle ore 11.00, presso la Scuola di cinema, televisione e fotografia Pigrecoemme di Napoli, il regista Angelo Serio (tra i suoi lavori ricordiamo Isa 9000 – docufilm su e con Isa Danieli, acquisito dall’Università della California di San Diego – mentre l’ultima realizzazione è lo spot per la Fondazione Affido, testimonial ancora Isa Danieli, noto col claim “Fidarsi è bene, Affidarsi è bello”), responsabile del corso di recitazione cinematografica della suddetta scuola, presenterà recitazione 9, un’originale applicazione di principi scientifici alla recitazione, ottenuta rielaborando risultati di studi apparentemente non in relazione con l’arte dell’attore, quali la fisica quantistica, la biologia e la neurobiologia.

Cosa è recitazione 9? Un’alternativa, una “riforma”, una trans/formazione dell’attore, per “conoscersi recitando e recitare conoscendosi”. Insomma, un diverso approccio o, come si suol dire, un nuovo “metodo”, grazie al quale l’attore, indagando a fondo e realmente la propria natura; sfruttando le possibilità, spesso inutilizzate, della mente che possono essere potenziate imparando a gestirle consapevolmente; dando maggiore ascolto alle percezioni e stimolando l’innata capacità creativa che ognuno di noi possiede; può massimizzare il suo potenziale e, di conseguenza, la sua arte.

Durante l’incontro, aperto a giornalisti, attori e curiosi, Angelo Serio illustrerà la sua “ipotesi”: la scoperta di come discipline in apparenza lontanissime possano confluire in una nuova visione dell’arte e della professione dell’attore.

Presto su www.recitazione9.com troverete tutte le informazioni riguardanti il progetto recitazione 9.

Adobe Premiere: una certezza

Come per il corso di fotografia, anche per il corso di montaggio con Adobe Premiere abbiamo dovuto aprire due classi per soddisfare la richiesta superiore alle aspettative. Così ieri ho dovuto tenere due lezioni, una di mattina e una di pomeriggio. Oggi, con un po’ di calma, ho pensato alla composizione delle classi: tra i corsisti ci sono animatori flash, montatori di filmati da cerimonia, giornalisti, lavoratori del web, aspiranti documentaristi, autori di cortometraggi e videomaker. La platea del nostro corso coincide esattamente, quindi, con il target individuato dalla Adobe per il suo software di NLE. Un target amplissimo e variegatissimo di persone coinvolte nella comunicazione multimediale che forse, Premiere, più dei programmi concorrenti è in grado di soddisfare e ricompensare con una versatilità, una possibilità di espansione ed una semplicità di utilizzo praticamente senza pari. Non sbagliava quindi, Provideocoaltion, uno dei più autorevoli blg dedicati al mondo del video, a parlare di un possibile esodo di video editor da Final Cut a Premiere.

Premiere può gestire tutti i formati video in circolazione, dal Dv Pal al R3D 4K della Red One, passando per l’AVC-Intra e il DVCPRO della Panasonic, l’MPEG-2 Full HD (4:2:2) delle nuove Canon e i file compressi in H264 delle DSLR. Inoltre Premiere e si integra alla perfezione con tutti i programmi Adobe, quelli noti con i nomi Photoshop, After Effects e Flash.

Vi sembra poco?

Peppino De Filippo e Masaniello. Una testimonianza di Lucio Allocca

Mercoledì 27 ottobre, a Napoli, presso la Facoltà di Giurisprudenza di Corso Umberto I, alle ore ore 14, ci sarà la presentazione del libro “Per Peppino De Filippo attore e autore“, interessante volume edito dalla ESI, a cura di Pasquale Sabbatino e Giuseppina Scognamiglio.
All’evento, oltre agli autori, sarà presente l’attore Lucio Allocca, docente del corso di Recitazione di Pigrecoemme, che, nel’occasione, racconterà i gustosi retroscena di una lettera inedita che Peppino De Filippo anni fa gli indirizzò. Tema: la figura e il mito di Masaniello.
Allocca – il cui ultimo film è stato quel “La sera della prima” diretto da Loretta Cavallaro, che di recente ha vinto la prima edizione del festival “Cinema al Castello” di Napoli -, ha concesso ai due studiosi, per la prima volta, la consultazione e la pubblicazione dell’inedito. Il testo – testimonianza curiosa e intrigante – conferma ancora una volta la sincera empatia e la grande semplicità di un autore notevolissimo e, insieme, uno dei maestri assoluti della recitazione del Novecento: quelle, appunto, del geniale Peppino De Filippo.

Pigrecoemme regala Gorbaciof. Dieci omaggi per il nuovo film di Stefano Incerti.

Ai primi dieci allievi o ex allievi dei suoi corsi, che si presenteranno presso la nostra sede di Piazza Portanova 11 a partire dalle ore 11.00 di domani venerdì 15 ottobre 2010, Pigrecoemme sarà lieta di regalare un biglietto per assistere, presso il Multicinema Modernissimo, al nuovo film di Stefano Incerti, Gorbaciof.

Le regole sono sempilici:
1) sarà consegnato un solo biglietto per persona;
2) i biglietti saranno consegnati ai primi dieci allievi o ex allievi della nostra scuola che si presenteranno presso la nostra sede e ne faranno richiesta;
3) I bliglietti saranno consegnati dalle ore 11.00 del 15 ottobre 2010;
4) i biglietti saranno validi per il periodo 15-21 otobre 2010 presso il multicinema Modernissimo di Via Cisterna dell’Olio, 59, Napoli.
5) al momento di ritirare il biglietto sarà necessario comunicare il giorno in cui si intende assistere alla proiezione.

Stefano Incerti, tra l’altro tra i docenti della nostra scuola, è uno dei cineasti Italiani più appassionati ed intelligenti in attività, per cui, anche se non doveste ottenere uno di questi dieci omaggi, non lasciatevi sfuggire il film!

Ti sei iscritto alla nostra newsletter?