Sinossi del film

Documentario sull'installazione "Landscapes of Memory" dell'artista Christian Leperino.

Inaugurata il 21 giugno 2012 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli e chiusasi il 28 luglio, la mostra di Christian Leperino "Landscapes of Memory / Paesaggi della Memoria", a cura di Silvia Evangelisti, ha segnato un momento importante non solo nella vita dell'artista napoletano, ma anche per la discussione pubblica sul ruolo e i destini della città, giusto in un momento di sofferta ridefinizione del ruolo culturale e sociale di Napoli.
L'artista ha voluto che Pigrecoemme realizzasse un documentario sull'evento ed è così che il regista Giacomo Fabbrocino ha seguito, per circa due mesi, la nascita della complessa duplice installazione di Leperino consistente in un paesaggio urbano di grandi dimensioni e di straordinario impatto visivo posizionato alle spalle del celeberrimo gruppo scultoreo del Toro Farnese e di una stanza ricostruita all'interno del Museo con arredi e oggetti rivenuti nella centrale termoelettrica abbandonata di Vigliena (periferia est di Napoli).
Fabbrocino ha frequentato lo studio dell'artista, a Nola, seguendo le prime fasi dell'ideazione della mostra di Leperino e lo ha accompagnato durante gli sviluppi dell'operazione, dapprima tra i metallici e apocalittici scenari della centrale elettrica dismessa di Vigliena e poi al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il luogo dove il progetto di Leprino avrebbe preso forma.
La regia del documentario, ora nella convulsione del time-lapse, ora nella poesia trattenuta di suggestivi ralenty, ci restituisce il respiro di un'opera che, nell'ardire di Leperino, acquista lo spazio e il soma di un'intera città. Perché il suo è il corpo di un sogno, l'ipotesi di un'utopia, la tenera ferocia di una distopia.
È così che, nelle sale museali del Museo Archeologico di Napoli, l'Antico – testimone silenzioso di ogni cosa –, veglia e scruta l'operato di noi contemporanei. Silenziosamente, perché, l'Antico ha sempre il sé l'imperitura certezza che tutto passa.

Partecipazioni a festival e proiezioni pubbliche

Proiettato al museo Madre di Napoli, al Museo Archeologico Nazionale e selezionato per l'edizione 2013 dell'Art Doc Festival (incluso nelle "Risonanze" del Festival Internazionale del Cinema di Roma.

Note di regia

Quando Christian Leperino mi ha proposto di realizzare un video sulla sua operazione "Landscapes of Memory" ho accettato con entusiasmo. Seguo da sempre e amo l'arte di Leperino e questo suo progetto mi sembrava offrire più di uno spunto eccezionale per lavorare con l'audiovisivo.
La duplice installazione in sé, i luoghi che l'avrebbero ospitata e quelli che l'avevano ispirata (Napoli, la centrale elettrica abbandonata di Vigliena, il Museo Nazionale) offrivano allo sguardo di un regista una materia affascinante.
Con il mio lavoro ho cercato di realizzare qualcosa che conservasse la memoria e il senso di un'operazione artistica tanto imponente, quanto effimera. Nonostante le grandi dimensioni e il notevole sforzo necessario per allestirla, la duplice installazione è infatti rimasta al MANN per poco più di un mese.
Così, attraverso suggestioni cinematografiche "pure" e testimonianze di intellettuali, ho cercato di trasmettere anche a chi non abbia avuto modo di visitarla il portato emotivo e teorico della mostra di Leperino.

Ricezione critica

Quando il cinema, soprattutto il documentario, si pone l'obiettivo di portare sul grande schermo un'opera d'arte, il più delle volte trova difficoltà a trovare un buon punto di vista, quella giusta distanza capace di far sentire lo spettatore più che un distaccato osservatore, un protagonista nell'opera stessa. Non è questo il caso di "Christian Leperino. Landscapes of Memory (...) Immagini fortemente evocative.

Antonio Capellupo - cinemaitaliano.info


Codividi

Scheda del Film

  • Una produzione Scuola di cinema Pigrecoemme, con il contributo di MN Metropolitana di Napoli SpA
  • prodotto da: Giacomo Fabbrocino, Rosario Gallone, Christian Leperino, Corrado Morra
  • Regia e montaggio: Giacomo Fabbrocino
  • Produttore esecutivo: Corrado Morra
  • Anno di produzione: 2013
  • Durata: 26' 40"
  • Fotografia: Fabio Farinaro
  • Operatori: Fabio Farinaro, Antonio Iodice, Giuliano Caprara, Giacomo Fabbrocino
  • Aiuto regia: Antonio Longo
  • Assistenti alla regia: Luca "Micione" Silvestre, Federico Cappabianca
  • Con il suppoorto di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza archeologica Napoli e Pompei - Servizio Educativo, Museo Archeologico Nazionale Napoli, Accademia di Belle Arti di Napoli
  • Con il patrocinio di: Comune di Napoli - Assessorato alla Cultura e al Turismo

La mostra

MOSTRA LANDSCAPES OF MEMORY / PAESAGGI DELLA MEMORIA CHRISTIAN LEPERINO a cura di Silvia Evangelisti

La mostra è stata promossa dal Servizio Educativo della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei

Soprintendente Teresa Elena Cinquantaquattro

Responsabile del servizio educativo Marco De Gemmis

Coordinamento organizzativo dell'evento Ugo Della Corte

Ufficio stampa mostra LANDSCAPES OF MEMORY / PAESAGGI DELLA MEMORIA Ornella Falco Vittorio Melini Leperino Art Studio

Le fotografie ufficiali della mostra sono di Luigi Spina

Si ringraziano Giovanna Cassese, Maria Corbi, Antonio Del Giudice, Marco Demarco, Federica De Rosa, Stefano Di Scala ,Gilda Donadio, Riccardo Notte, Bernardo Nittolo, Massimo Pica Ciamarra, Massimo Rubino, Valeria Sampaolo, Luigi Spina ,Caroline Swettenham, Massimo Tartaglione, Giovanna Torcia e tutto il personale del Servizio Educativo del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

La mostra si è tenuta presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli Sala del Toro Farnese e Spazio Mostre del Servizio Educativo dal 21 giugno al 21 luglio 2012

Vuoi realizzare con noi il tuo progetto audiovisivo?

Scrivici all'indirizzo email: corsi@pigrecoemme.com o chiamaci allo 081 5635188.

Produzioni cinematografiche Napoli

Abbiamo orgogliosamente lavorato con

Case di produzione, enti culturali, enti pubblici