Situazione Critica #13: l’immaginario accademico in letteratura e cinema

39 Condivisioni
situazione critica 13

Il tredicesimo appuntamento di Situazione Critica – l’iniziativa della Scuola di cinema Pigrecoemme di Napoli cominciata a maggio 2018 – si terrà on line, sulla piattaforma Zoom e in streaming su Facebook, sabato 10 ottobre 2020 a partire dalle 16:30.

Partendo dal volume ACROSS THE UNIVERSity, pubblicato per i tipi della Editoriale Scientifica, l’incontro verterà sul campus novel e il cinema di ambientazione universitaria.

Ne parlerà, con Rosario Gallone (autore anche di un saggio contenuto nel volume), uno dei curatori: Marco Ottaiano.

across the university
ACROSS THE UNIVERSity – copertina del libro

Come viene raccontata l’Università nei vari media e alle diverse latitudini? Sicuramente la tradizione del campus novel è ascrivibile alla letteratura angloamericana ed è difficile trovare qualcosa di omologo in Italia, anche perché già architettonicamente i nostri Atenei non sono progettati (se non alcuni di recente concepimento, come Fisciano) come delle città, dei luoghi in cui una comunità (di docenti e di discenti) possa vivere oltre che studiare. Questo limite costituisce anche una barriera per la fantasia e l’immaginario. Racconti del mondo accademico si ritrovano però anche nella letteratura scandinava, in quella latinoamericana e in quella spagnola. Il volume ACROSS THE UNIVERSity, curato da Jana Altmanova, Laura Cannavacciuolo, Marco Ottaiano e Katherine E.Russo dell’Università Orientale di Napoli, indaga le diverse forme di narrazione e rappresentazione del mondo accademico, tra letteratura, cinema e televisione.

L’OSPITE

marco ottaianoMarco Ottaiano (Napoli, 1975) è Ricercatore tdB di Lingua e Traduzione Spagnola e insegna Analisi del Testo e Traduzione Letteraria (MEA) e Lingua e Traduzione Spagnola (EA, CP, MC).
Dal 2011 tiene inoltre il Laboratorio di Editoria per la Traduzione presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Nel febbraio 2012 fonda e dirige il Corso Specialistico in Traduzione Letteraria per l’Editoria presso l’Instituto Cervantes di Napoli, oggi giunto alla IX edizione.
Ha tradotto e curato, fra le altre cose, l’opera in versi La spassosa di Miguel de Cervantes, San Manuel Bueno, martire di Miguel de Unamuno, la pièce teatrale Venecia di Jorge Accame, l’antologia Poetesse d’Argentina, le raccolte di racconti Verso Napoli e Voci Migranti, il volume Canto chicano – La Canzone chicana della protesta, il poema Orazione per Marilyn Monroe di Ernesto Cardenal, i romanzi Grondante sangue di Rafael Reig e Crimini Immaginari di Carlos Dámaso Martínez, il saggio Viaggio Napoletano in Spagna di José Vicente Quirate Rives e dall’inglese il pamphlet Una Modesta Proposta di Jonathan Swift.
Ha pubblicato studi critici sul romanzo spagnolo del Novecento, sulla teoria della traduzione e sulla narrativa e il teatro ispanoamericano contemporaneo apparsi in riviste specializzate e in volumi collettanei.
Nel 2013 ha pubblicato Madrid, romanzo urbano. Topografie letterarie nella novela spagnola contemporanea (Tullio Pironti Editore) e nel 2019 El tiempo parado. Palinsesti narrativi e strategie linguistiche in Francisco Umbral (Ets edizioni).
Già responsabile di redazione della Fondazione Premio Napoli, collabora come traduttore letterario ed editor per la narrativa con diversi editori italiani. Dal 2018 dirige la collana di narrativa ispanica “I selvaggi” per conto dell’editore Alessandro Polidoro

COME PARTECIPARE ALL’INCONTRO

La partecipazione all’incontro (sabato 10 ottobre 2020 a partire dalle 16:30) è gratuita e può avvenire, in modalità interattiva in due modi:

  1. Attraverso la piattaforma Zoom tramite questo link (la password è critica13 e possono accedere massimo 100 persone)
  2. In streaming via Facebook a questo link.

L’accesso al meeting è gratuito e aperto a tutti. 

Aggiornamento: ecco la registrazione dell’incontro

The following two tabs change content below.
39 Condivisioni

Commenta questo post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.