Inchiesta fotografica in collaborazione con L’arte della Felicità

Invito a partecipare alla nostra inchiesta fotografica sul desiderio.
Realizza fotografie secondo le due modalità spiegate nei file da scaricare e partecipa all’evento.
Le foto migliori saranno pubblicate sul catalogo dell’edizione 2013 de L’arte della felicità.

Hai tempo fino al 15 maggio per inviare le tue fotografie

programma del corso di fotografia a napoli in pdfScarica l’informativa con le modalità di partecipazione.

programma del corso di fotografia a napoli in pdfScarica il modello di liberatoria da compilare e abbinare alle fotografie (obbligatorio).

programma del corso di fotografia a napoli in pdfPartecipa all’evento su facebook ed invita altri a partecipare.

La nona edizione de L’Arte della Felicità (23 – 29 settembre 2013) affronterà con testimoni d’eccellenza nazionali e internazionali di differenti background, il tema del Desiderio, inteso nelle sue più diverse accezioni: come molla propulsiva dell’agire umano, spinta interiore alla trascendenza, radice di ogni attaccamento, primaria motivazione alla conoscenza del mondo esterno, dimensione creativa che accompagna e determina l’esperienza di individui e collettività.

Il tema sarà indagato, discusso e declinato in tutte le sue espressioni: culturali, psicologiche, religiose, spirituali, emotive, filosofiche, sociali, artistiche.

Il Desiderio è una tematica complessa, che spesso rimane confinata nel territorio dell’indicibile, dell’onirico e del non-detto.

PARTECIPA CON LE TUE FOTOGRAFIE

Con l’intento di esplorare creativamente l’Universo-Desiderio si propone un lavoro di ricerca per immagini dal titolo “Io vorrei”.

Le modalità realizzative sono di due tipi e si potrà partecipare indifferentemente con immagini del primo tipo, del secondo o con immagini di entrambi i tipi.

Ognuno potrà partecipare con un massimo di dieci immagini.

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CONTATTI

Per informazioni, chiarimenti ed adesioni contattate la scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme: allo 0815635188, o via e-mail: info@pigrecoemme.com.

NOTE

Un esperimento analogo ebbe molto successo nel 2009 quando raccogliemmo foto sul tema della paura. Il video che raccoglieva le fotografie fu poi proiettato al Teatro mercadante di napoli in occasione dell’apertura dell’edizione di quell’anno dell’Arte della felicità.

Le foto raccolte furono anche oggetto di interesse da parte dello scrittore Ermanno Rea che ne trattò sul Venerdì di Repubblica.

VIDEO-INCHIESTA SUL POTERE

VIDEO-INCHIESTA SUL POTERE from Scuola di cinema Pigrecoemme on Vimeo.

Ecco la versione integrale della video-inchiesta da noi realizzata in collaborazione con L’arte della felicità – incontri e conversazioni sul Potere, che ha inaugurato la manifestazione mercoledì 17 marzo al cinema Ambasciatori di Napoli.

Centocinquantaquattro interviste girate presso le tre librerie Feltrinelli di Napoli e al Multicinema Modernissimo – oltre ad un prezioso intervento del filosofo Aldo Masullo – cercano di fare il punto sulla percezione personale del potere.

Alla realizzazione della video-inchiesta hanno collaborato anche gli allievi dei nostri corsi.

La nostra video-inchiesta sul potere da lunedì al Modernissimo

Da lunedi 22 a domenica 28 marzo, presso lo Spazio Videodrome del Multicinema Modernissimo, sarà in proiezione alle ore 18.00 la video-inchiesta da noi realizzata per per la rassegna “l’arte della felicità“.

Il video, diretto e montato da Giacomo Fabbrocino, ha aperto ieri, mercoledì 17 marzo, al cinema Ambasciatori di Napoli, la kermesse di incontri e conversazioni. Centocinquantaquattro interviste girate presso le tre librerie Feltrinelli di Napoli e al Multicinema Modernissimo oltre ad un prezioso intervento del filosofo Aldo Masullo cercano di fare il punto sulla percezione personale del potere. Alla realizzazione della video-inchiesta hanno collaborato anche gli allievi dei nostri corsi.

A seguire, ogni giorno, la proiezione della video intervista sul potere ad Adriano Sofri realizzata da Gianfranco Di Vito.

Videoinchiesta sul potere

Come forse già saprete la sesta edizione dell’Arte della felicità avrà come tema il potere. In questi giorni Pigrecoemme sta realizzando per la prestigiosa rassegna  di incontri e conversazioni una videoinchiesta sulla percezione del Potere, intervistando la “gente comune” in appositi spazi allestiti in luoghi di passaggio strategici.

Tutte le persone interessate a partecipare all’iniziativa possono recarsi presso:

Multicinema Modernissimo
Via Cisterna dell’Olio 59, dall’8 al 14 febbraio dalle ore 18.00 alle ore 22.00

Librerie La Feltrinelli
dalle ore 10.00 alle ore 17.00

lunedì 15 febbraio
Stazione Centrale Piazza Garibaldi

martedì 16 febbraio
via S. Tommaso D’Aquino, 70/76

mercoledì 17 febbraio
Via S. Caterina a Chiaia, 23(ang. piazza dei Martiri)

Accorrete numerosi e non siate timidi!

IO HO PAURA – Il Video

Approfittiamo del fatto che l’organizzazione dell’Arte della Felicità abbia pubblicato su Yotube ll video realizzato anche con gli scatti dei partecipanti ai nostri corsi di fotografia per postarlo qui sul blog.
Il video è stato proiettato al Teatro Mercadante di Napoli in occasione dell’inaugurazione della manifestazione.

Io ho paura sul Venerdì

Un’intervista allo scrittore Ermanno Rea, a cura di Emilio Marrese, raccoglie la suggestione di un’inchesta fotografica, semplice e forse per questo devastante: le paure dei napoletani. L’articolo, sul Venerdì di Repubblica in edicola oggi, parte infatti da una mostra fotografica – “Io ho paura” – organizzata, anche se il giornale non ne dà notizia, in collaborazione con la scuola di cinema Pigrecoemme, in occasione della ormai notissima kermesse L’arte della felicità delle associazioni Achab e Shiné, che si terrà a Napoli dal 28 marzo al 5 aprile e che si aprirà, proprio il 28 marzo alle 9,30 al Teatro Mercadante con la proiezione dell’omonimo video sulla paura.
Tre pagine, fitte, interessanti, emozionanti. Con una selezione delle numerose fotografie in mostra, con un impianto semplice eppure eloquentissimo: gli autori, molti dei quali provenienti dai corsi di fotografia di Pigrecoemme o invitati a partecipare da Giacomo Fabbrocino, responsabile della scuola che firma anche un intervento in catalogo, erano invitati a fotografare i soggetti con un cartello che rivelava le proprie paure. Un effetto didascalia quasi da fumetto degli albori che, nella evidente interazione tra elemento testuale ed iconico, ora con tenera ingenuità ora con sguardo più scaltro sulle potenzialità del linguaggio specifico, fornisce una sorta di portfolio delle emozioni della Napoli contemporanea.

Ti sei iscritto alla nostra newsletter?