Al Sancarluccio, Angelo Serio dirige Frascati e Manvati

Roberta Frascati  e Eliana Manvatii

Roberta Frascati (a destra)  e Eliana Manvati (a sinistra).

 Martedì 10 mercoledì 11 marzo (ore 21:00) è in scena al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli (via San Pasquale a Chiaia 49) lo spettacolo Sporte ‘e nummere e caurare ‘e stelle scritto da Roberta Frascati e diretto da Angelo Serio. In scena, oltre a Frascati – al suo debutto come scrittrice teatrale – Eliana Manvati.

Il lavoro è prodotto da Elios Registrazioni Audiovisive, Roberta Frascati e Manisha Arya; scene e costumi sono di Tiziana Cannavacciuolo, le musiche originali di Federico Luongo, il disegno luci di Nino Perrella e l’aiuto regia di Angelo Sorrentino.

Roberta Frascati  e Eliana Manvatii

Roberta Frascati (in alto) e Eliana Manvati (in basso).

Sporte ’e nummere e caurare ’e stelle affronta il tema del destino: c’è davvero un disegno dietro la nostra esistenza? Un filo invisibile che ci muove come marionette? O siamo noi a decidere dove andare e quale strada percorrere?

Un testo, quello di Frascati, di potenti suggestioni poetiche, che vive attraverso le voci e i corpi stilizzati di due donne, Pupetta e Titina, che si interrogano sul senso della vita e sulle imperscrutabili traiettorie del fato. L’asciutta regia di Serio segue queste esili figure con scoperta empatia, in cui echi di avanguardia trovano un toccante connubio con una parola e un gesto teatrale di più viscerale e antica drammaticità.

Spettacolo consigliatissimo. Ed è con particolare piacere che lo segnaliamo anche perché sia Roberta Frascati, sia Eliana Manvati hanno iniziato la loro formazione attoriale proprio nei nostri corsi di Recitazione, a cura di Angelo Serio, Lucio Allocca e Cristina Florio.

Info e contatti: tel. 081 4104467 – 081 5448891

Il nuovo videoclip di Vito Ranucci in anteprima ad Amsterdam

“Tempus Fugit” è il secondo video musicale per Vito Ranucci al quale ci siamo trovati a collaborare: anche questo diretto da Antonio Longo, come “Tu Bella” (che è in realtà anche un estratto dal documentario “Ero un re” dello stesso Longo).

Ranucci, compositore eclettico e visionario, e  è i tra gli esponenti più in vista della scena world italiana. Durante gli anni ’90 i suoi Neroitalia, ad esempio, erano distribuiti su scala planetaria dalla celebre etichetta francese Harmonia Mundi, ma Ranucci ha lavorato anche in altri contesti. Capace di affrontare generi musicali diversi si è cimentato con le colonne sonore e ha al suo attivo importanti collaborazioni con artisti come Mario Monicelli per il cinema e Renato Giordano per il teatro.

“Killing the Classics” è il suo nuovo progetto/concerto e sarà presentato live, in anteprima europea, sabato 25 maggio al Pianola Museum di Amsterdam.
“Killing the Classics ” – dice Ranucci – “È un concerto dal sapore unico, in cui la bellezza dei grandi classici ci viene restituita ibridata dalle musiche del mondo e dall’elettronica”.

Il Video

Durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, venerdì 24 maggio, sarà mostrato in anteprima il videoclip del nuovo brano di Ranucci, Tempus Fugit, un pezzo ispirato a le “Lettere a Lucilio” di Seneca e che sarà contenuto nell’album “Killing the Classics”, in uscita il prossimo autunno.

Eccone 30 secondi in anteprima.

Il regista del video, Antonio Longo, interverrà come ospite insieme a Ranucci alla conferenza stampa.

Credits

Tempus Fugit

Ideato e diretto da Antonio Longo
Fotografia: Fabio Farinaro
Montaggio: e color correction Giacomo Fabbrocino

Riprese effettuate tra febbraio e marzo 2012

Prodotto da Antonio Longo, Fabio Farinaro, Pigrecoemme

Cast:
Benedetta Bottino
Virginia Catelli
Roberta Frascati
Valentina Vacca

“Questioni di coppia”, con una regia di Lucio Allocca, Pigrecoemme torna sul palco. Al Théâtre de Poche.

Prodotto della Scuola di cinema Pigrecoemme, lo spettacolo – libero adattamento da La tigre di Murray Schisgal – vede in scena, dal 24 al 27 gennaio, una coppia di giovani e intensi attori: Roberta Frascati e Fulvio Sacco.

Dal 24 al 27 gennaio 2013, al Théâtre de Poche di Napoli (Via Salvatore Tommasi, 15), andrà in scena Questioni di coppia, atto unico, libero adattamento di Ludovica Rambelli de La tigre di Murray Schisgal. La regia dello spettacolo è di Lucio Allocca. Sul palco, due giovani e interessanti attori formatisi ai corsi di recitazione della Scuola di cinema Pigrecoemme: Roberta Frascati e Fulvio Sacco.
Questioni di coppia è la storia di un uomo e una donna che incontriamo in una notte di pioggia. Ben, giovane incapace di inserirsi pienamente nella società, rapisce Gloria, una borghese annoiata che conduce una vita senza sorprese.
La vicenda si sviluppa nella tana di Ben, uno spazio-metafora che rispecchia pienamente la natura contorta del giovane.
L’incomunicabilità e la difficoltà di accettare di vivere il destino che la società massificata impone ai due protagonisti, rappresentano il tema più profondo della pièce, una sofisticata dark comedy, in cui i ruoli di oppresso e oppressore facilmente si confondo, fino a non sapere più chi sia davvero la vittima e chi il carnefice.

Le scene e i costumi sono di Imma Simonetti e le musiche sono firmate da Le Loup Garou, mitica band new wave napoletana. Foto di scena di Carmine Apice.
Gli spettacoli, da giovedì 24 gennaio a sabato 26, sono alle h. 21.00, mentre domenica 27 gennaio, l’ingresso è alle h. 18.00.
Info e prenotazioni: Théâtre de Poche, tel. 0815490928.

GAS Agenzia creativa – Episodio 1 della prima serie

Ecco la prima puntata della nuova serie web della Scuola di cinema televisione e fotografia Pigrecoemme, GAS – agenzia creativa.

Le cinque puntate saranno pubblicate una al giorno da lunedì 21 a venerdì 25 maggio.

Il format – la cui prima stagione prevede cinque puntate di sei minuti ciascuna – è nato lo scorso anno all’interno del corso di Scrittura televisiva di Pigrecoemme.
Alla sceneggiatura, coordinati dalla docente del corso Anna Coluccino, gli studenti Marco Ferrentino, Valerio Monda, Celeste Sabatino, Marco Sagliocchi, Paola Savinelli e Antonella Scotti. La regia è di Rosario Gallone.

La serie è una comedy che mette al centro degli eventi una sgangherata agenzia pubblicitaria, la GAS, alla cui guida c’è Greta (interpretata da Anna Coluccino), avvenente e tirannica direttrice, che cerca di spremere senza pietà ogni goccia di talento dai suoi improbabili collaboratori.
Eppure, non si sa come, tra stralunati brainstorming, slogan assurdi e divertenti campagne che avvilirebbero però qualunque cliente, la fumosa agenzia di creativi riesce ogni volta a sorprenderci, tirando fuori, alla fine, una pubblicità efficace e vincente.
Con Anna Coluccino, gli altri interpreti della serie sono Alessio Di Giulio Cesare, Roberta Frascati, Rosario Gallone e Fulvio Sacco.

La novità del format
L’elemento di maggiore novità del format risiede certamente nella formula: storia di un’agenzia pubblicitaria, infatti, ogni ciclo di puntate ruota intorno a una vera campagna di comunicazione.

Il Comune di Santa Maria a Vico protagonista della Prima stagione
In tal senso, la Prima stagione è dedicata a un tema sociale importantissimo: la raccolta differenziata.
Infatti, le cinque puntate ruotano intorno alla campagna di sensibilizzazione per il raggiungimento del 70% di rifiuti differenziati del Comune di Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta, uno dei più Paesi più virtuosi d’Italia, che fa parte dei cosiddetti “Comuni Ricicloni”, secondo la definizione di Legambiente.

“La nostra idea – spiega il Sindaco di Santa Maria a Vico, dott. Alfonso Piscitelli – era quella di raggiungere, in special modo, i giovani, perché siamo convinti che un corretto ciclo di smaltimento dei rifiuti è soprattutto una questione di coscienza sociale e di educazione, ma anche di semplici abitudini quotidiane. E, allora – ci siamo detti – quale migliore occasione di incidere profondamente nel tessuto culturale dei nostri cittadini interloquendo, proprio con i più giovani, sul loro stesso terreno? Ovvero sulla comunicazione breve, internet e i social network.
“È così – aggiunge Ernesto Savinelli, assessore all’Ambiente, Ecologia, Gestione rifiuti – che abbiamo deciso di affidare la campagna di sensibilizzazione a un’azienda giovane, che ha una particolare attenzione tanto per gli audiovisivi, quanto per i New Media, qual è la Scuola di cinema Pigrecoemme di Napoli”.
Infatti, su incarico dell’Assessorato all’Ambiente, Ecologia, Gestione rifiuti del Comune di Santa Maria, Pigrecoemme è stata così chiamata a progettare la campagna pubblicitaria, che, oltre alle cinque puntate di GAS, ha previsto un manifesto, affisso in questi giorni per le strade del Comune.
Lo slogan del manifesto, realizzato in collaborazione con la Protezione Civile di Santa Maria a Vico e la Polisportiva “Gennaro Ruotolo”, recita “Sgombriamo il campo! Convocateci per il ritiro” e ci mostra una squadra di calcio di bambini, sulle cui spalle la sequenza dei numeri delle loro maglie forma il numero 0823 758256, ovvero il servizio telefonico che il Comune ha preposto per il ritiro dei rifiuti ingombranti.

La comunicazione virale
Prima ancora del varo online, la serie GAS – Agenzia creativa è stata anticipata da una comunicazione virale, la quale, oltre che su Facebook, ha viaggiato sul blog della GAS (questo l’indirizzo: http://gasagenzia.wordpress.com/), un blog attraverso cui la falsa agenzia di comunicazione promuoveva i suoi scalcagnati servizi.
È così che, ancor prima del lancio della serie, lo spazio web della GAS ha generato accese discussioni sul web e, raggiungendo in una settimana più di 25.000 contatti, si è imposto come un piccolo caso. Ad accendere le micce alcune parodistiche finte campagne pubblicitarie che, con linguaggio aggressivo e una grafica dilettantesca, reclamizzavano, ad esempio, tali “Officine Pontine”, sedicente negozio di pneumatici laziale, promosso con il raccapricciante claim “A rota di ruote?” e una foto di una anziana al volante, intenta ad iniettarsi eroina.
Ma più di tutto ha fatto discutere il video del finto suicidio di Umberto Bossi, in seguito alla vergogna per lo scandalo della vera inchiesta che lo vede indagato di peculato, al punto da essere, per diversi giorni, la notizia più cliccata su WordPress.

Chiaramente l’intento dell’operazione era creare attenzione attorno alla fantomatica GAS – Agenzia creativa, attenzione, che ora che il gioco è svelato, si riverserà sulla serie e sulla campagna sociale che, grazie al Comune di Santa Maria a Vico, essa promuove.

Ex allievi di Pigrecoemme che danno soddisfazioni

Un breve post per congratularci con alcuni dei nostri più brillanti ex allievi.
Congratulazioni a Roberta Frascati che, dopo aver seguito il corso di recitazione condotto da Angelo Serio, determinata e decisa a fare l’attrice è stata ammessa con borsa di studio ai corsi di Carlo Merlo, ideatore del metodo V.D.A.M. (Vocalità Dinamica Artistica Merlo) e da cinquant’anni formatore di attori di grosso calibro (qui un parziale elenco).
Roberta è anche nel cast del cortometraggio “Un passo indietro” realizzato dagli allievi del corso master 2007/2008 e di recente presentato con buoni esiti a Stoccolma.
Congratulazioni a Giuseppe Sedia, che, per il secondo anno consecutivo ha ottenuto la piazza d’onore al Premio “Adelio Ferrero” di critica cinematografica, il più importante della sua categoria. Il suo saggio si intitola “Verso una critica (cine)ludica”. Il buon Sedia è il secondo da sinistra nella foto che trovate qui.
Dulcis in fundo un saluto, più che delle congratulazioni ormai pleonastiche, ad Ilaria de Martinis, che, ormai da tempo alle prese con il cinema professionale, ha lavorato come assistente alla regia nell’acclamato “Pranzo di ferragosto” di Gianni di Gregorio.