Incontro con Claudio Di Palma – 27 febbraio ore 11.00

Claudio Di Palma

Claudio Di Palma

Mercoledì 27 febbraio alle ore 11.00 Claudio Di Palma incontrerà gli allievi e gli ex allievi della Pigrecoemme per parlare di cinema, teatro e del suo ultimo spettacolo “La finestra sul cortile” (in scena al Teatro Nuovo di Napoli dal 12 al 17 marzo) , ispirato al medesimo racconto di Cornell Woolrich da cui Alfred Hitchcock trasse il suo celeberrimo film con James Stewart e Grace Kelly.

LA FINESTRA (DEL BROWSER) SUL CORTILE: LO SPETTATORE AI TEMPI DEL SOCIAL NETWORKING
L’adattamento di Claudio di Palma , rielaborando radicalmente situazioni ed ambientazioni del racconto, affida al rapporto tra il corpo menomato del protagonista e le virtualità proiettive del suo Personal Computer la dinamica evolutiva del giallo originario. Sguardi rubati, occhi nascosti, inattese focalizzazioni scandiscono i tempi drammaturgici ed esaltano il carattere reclusorio della vita del protagonista che, sospesa tra l’immaginazione e l’ossessione, cerca una, tra webcam e finestre del browser pacificazione, una soluzione, una prova documentale.

L’incontro è aperto a tutti i nostri allievi ed ex allievi, ed è gratuito.

CLAUDIO DI PALMA
Negli ultimi anni è stato co-protagonista con :

Roberto Herlitzka in “LIGHEA” regia di Ruggero Cappuccio
Lello Arena in “CARAVAGGIO” regia di Ruggero Cappuccio
Lello Arena in “DON CHISCIOTTE” regia Nadia Baldi

È stato protagonista di:
PAOLO BORSELLINO ESSENDO STATO regia di Ruggero Cappuccio

ha curato la regia di:
LA MUSICA DEI CIECHI di Raffaele Viviani con Peppe Barra
FERITO A MORTE di Raffaele La Capria con Mariano Rigillo

Di FERITO A MORTE
“[…]Claudio Di Palma, che a questo progetto ha dedicato tempo, attenzione, pazienza, intuizioni e suggestioni d’appassionato lettore, affidò quell’anteprima alla voce e al gesto d’intensa passione sapiente di Mariano Rigillo, e alla musica non meno intensa a appassionata di Paolo Vivaldi. Quasi a provare a se stesso e a noi, lettori non giovani e sospettosi spettatori, che quelle parole scritte anni addietro da La Capria potevano esistere ancora in diverso spazio, fuori dal silenzio delle mente, regalate all’ardito linguaggio della rappresentazione.[…]”
Giulio Baffi, La Repubblica

Le sue regie:
http://www.youtube.com/watch?v=SCfS-aV-WlU
http://www.youtube.com/watch?v=9eVHxVgI3Lc&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=LfeGcr2oo7c
http://www.youtube.com/watch?v=33VefkA1mOc

Le sue interpretazioni:
http://www.youtube.com/watch?v=8IM_2SNA8QU&feature=relmfu
http://www.youtube.com/watch?v=XBzjkuUJb-E